Tempo per la lettura: 4 minuti
Le Carte Yoga
Fare Terapia Giocando con il Corpo
IMG_1790

In questo articolo ti racconto qualche frammento delle riflessioni che ho presentato al Gestalt Play Therapy Meeting del 23/02/2024 sul lavoro con il corpo nella psicoterapia con bambini e adolescenti, nello specifico attraverso l’utilizzo del gioco delle carte yoga.

I Materiali e l’attività che propongo

  • 40 Carte Posizione disposte in un unico mazzo
  • 10 Carte Descrizione che contengono tutte le carte posizione, a disposizione sul tavolo, da consultare durante il gioco per indovinare di che carta posizione si tratta

L’attività che propongo a bambini e adolescenti è questa: a turno uno dei due pesca una carta dal mazzo delle carte posizione e riproduce la posizione Yoga. L’altro, con l’aiuto delle carte descrizione, cerca di indovinare di quale posizione si tratta. Se indovina si cambia il ruolo, altrimenti tocca ancora al primo giocatore pescare dal mazzo delle carte posizione.

Le carte yoga nella psicoterapia con bambini e adolescenti

Le Carte Posizione

I Tre Livelli di Lavoro

  1. Giocare insieme a inizio/fine seduta. Un modo per rompere il ghiacciaio divertendosi ad inizio seduta ma anche per allentare il clima di una seduta intensa prima di salutare il bambino
  2. Lavorare sulla consapevolezza corporea per aiutare i bambini a diventare più consapevoli del loro corpo
  3. Poter parlare della propria vita a partire dal lavoro con il corpo. A partire da come si sono sentiti durante l’esperienza del gioco o durante una specifica posizione, il bambino può raccontare qualcosa di sé e della sua vita

Applicazione del Modello Oaklander nel Livello III del lavoro con le Carte Yoga

Secondo Violet Oaklander il lavoro in psicoterapia con bambini e adolescenti si articola su quattro livelli che si possono applicare anche nel lavoro con le carte yoga:

  1. Esperienza Immaginativa: si immagina come fare la posizione
  2. Espressione Sensoriale: si fa la posizione
  3. Descrizione narrativo/metaforica: si aiuta il bambino/a a costruire una metafora o una storia a partire dalla posizione assunta
  4. Dare un senso alla rappresentazione: si aiuta il bambino/a a riflettere se quello che ha detto ha a che fare con la sua vita

Non sempre si arriva all’ultimo passaggio e qualche volta può capitare che la posizione sia da spunto per inserire una nuova attività che permette di approfondire di più il lavoro.

Per chiarire questo punto ti riporto due esempi clinici.

Il corpo nella psicoterapia con bambini e adolescenti: il caso di Luigi

Da qualche mese vedo Luigi, 9 anni, bambino tranquillo, a cui va sempre bene tutto e che negli ultimi tempi aveva sviluppato dei sintomi fisici, in particolare dei forti mal di testa a scuola per cui i genitori avevano richiesto il mio aiuto.

Usando il gioco della carte yoga decido di soffermarmi su una posizione perché noto il sorriso soddisfatto di Luigi mentre la fa. Si tratta del Guerriero. Una volta che ho indovinato la posizione chiedo a Luigi come si è sentito in quella posizione e faccio qualche esempio: comodo/scomodo, era piacevole/spiacevole etc.

Lui mi risponde con una metafora “Sai cosa mi viene in mente? Mi sono sentito come nel cartone di Dragon Ball quando Goku fa l’onda energetica…si carica, si carica e poi la lancia…ecco così mi son sentito”. 

Posizione Yoga

La posizione del Guerriero

Intravedo una buona opportunità di lavoro e dico a Luigi: “Che bello, interessante! Mi fai vedere com’è quest’onda energetica?”. Continuando a lavorare sul corpo faccio rifare al bambino più volte il movimento, anche esagerandolo, aggiungendo la voce “ondaaaa energeticaaaa” e divertendoci lo faccio con lui.

Dopo gli chiedo se si è mai sentito come Goku e mi racconta fiero di un episodio con il padre, in cui è riuscito a dire la sua: lui non voleva disdire l’abbonamento che avevano a Netflix per farne uno nuovo, perché avrebbe perso tutte le sue preferenze.

Il lavoro con le carte yoga ci ha permesso di soffermarci sull’assertività di Luigi, bambino che fino a poco tempo prima non si sarebbe mai permesso di dire questa cosa al padre.

Il corpo nella psicoterapia con bambini e adolescenti: il caso di Serena

Serena è una bambina di 7 anni che i genitori mi portano perché riconoscono come ipersensibile e ansiosa. Ogni volta che le dicono qualcosa piange e notano la sua preoccupazione per accontentare sempre tutti.

In uno dei nostri primi incontri utilizzo le carte yoga come gioco di inizio seduta e mi soffermo su una specifica posizione, quella della Scimmia, perché noto l’evidente difficoltà in cui si sente Serena dall’espressione del suo volto.

Carte Yoga 2

La posizione della Scimmia

Le faccio più o meno la stessa domanda che ho fatto a Luigi e Serena mi risponde: “Non è stato piacevole, non la sapevo fare quella spaccata, era troppo difficile per me e non è venuta perfetta”.

Decido di lavorare con lei per comprendere meglio cosa significa per lei perfezione e le chiedo di fare una scena usando il materiale che più le piace per mostrarmelo.

Lei sceglie i pupazzi e fa una scena in cui c’è una mamma che rimprovera la figlia e la obbliga a scrivere e riscrivere i compiti di italiano perché erano stati tirati via, finchè non fossero venuti perfetti.

Chiedo a Serena se è mai accaduto a lei e mi racconta una situazione simile durante le vacanze di Pasqua.

Sono stata fortunata, non sempre i bambini hanno questa capacità di riappropriarsi di ciò che mettono in scena ma anche il solo fatto di dar voce, animare e lasciare emergere emozioni che in loro sono bloccate è un buon lavoro, che può essere per loro sufficientemente di aiuto.

*Le storie che vi racconto traggono ispirazione dalla mia esperienza clinica. Nomi e riferimenti sono frutto di invenzione.

Potrebbe interessarti

20 Dicembre 2023

Ilaria e il suo mondo dark

Come sostenere il bambini quando i genitori si separano? In questo articolo vorrei presentare qualche indicazione importante per sostenere i bambini quando i genitori...

27 Novembre 2023

L’incontro con Amelia

Come funziona la Psicoterapia online con bambini e adolescenti? In questo articolo ti racconterò come è possibile fare un percorso di psicoterapia online con...

4 Ottobre 2023

Luisa

Come si lavora in psicoterapia con i Disturbi del Comportamento Alimentare? Le persone che arrivano in psicoterapia con disturbi del comportamento alimentare solitamente presentano...

Inizia la chat
1
Bisogno di aiuto?
Ciao!
Posso esserti di aiuto?